fbpx

Forex Hedging, Cos’è, Come Funziona, Strategie, Esempi

Oggi cari lettori di Financial Empires vi introdurremo in un argomento molto interessante, il Forex hedging. Tra le tante forme di investimento questo è senza dubbio uno dei più interessanti e redditizi del momento. Vedremo cos’è,come funziona. 

Esploreremo Forex hedging strategie e faremo degli esempi per cercare di capire al meglio come addentrarsi in questo settore del moderno mercato finanziario. Continuate a leggere questo articolo e potrete affrontare questo mondo con più decisione e avrete la possibilità di investire nel migliore dei modi con il Forex hedging. Cominciamo!

Hedging Forex definizione 

Innanzitutto partiamo con la definizione di strategia hedging forex

Si tratta sostanzialmente di tecniche e tattiche che si possono anche utilizzare all’unisono e applicate anche per periodi lunghi, che servono a ridurre il rischio di eventi imprevisti sugli asset finanziari sui quali abbiamo investito del denaro. 

Considerata come strategia complessiva, l’hedging finanza è strutturata tramite diverse tecniche utilizzabili insieme per implementare la strategia difensiva.

Fare hedging nel Forex

Una delle tecniche più utilizzate dagli investitori per fare hedging nel forex è quella di diversificare asset su cui investire, la correlazione inversa, l’utilizzo di vendita allo scoperto su medesimi comparti, puntare su titoli-paniere per diminuire il rischio e adottare delle coperture valutarie.

Tutte queste sono tecniche che servono sia nel breve che nel lungo termine, proprio perché l’obiettivo finale dell’hedging è di garantire una copertura dai rischi pervenuti da alti investimenti.

Perché sappiamo che tutti i tipi di investimento hanno molti rischi, quindi è meglio tutelarsi per evitare tribolazioni di sorta.

Hedging esempio 

Per fare qualche esempio hedging nel forex cos’è:

Se si decidesse di investire su delle società che trattano prodotti suscettibili alle variazioni di mercato, si potrebbero subire delle perdite dovute al crollo del prezzo di quel determinato prodotto e, qui entra in campo la strategia hedging forex che può ridurre questo rischio, ad esempio:

  • Inserire delle clausole particolari

Prendere posizione inversa, al contrario di quella principale, comporta delle spese aggiuntive, perché se l’evento avverso per cui si utilizza la forex hedging formula non dovesse verificarsi, l’investimento per la protezione e la copertura sarà vano e quindi comporterebbe un costo, che potremmo considerare come una spesa extra per la buona resa dell’operazione.

Va ricordato che il forex hedging profittevole non è mai senza spesa, non è possibile proteggersi dai rischi senza fare anche un piccolo investimento, sta nella parola stessa, visto che in inglese hedging significa copertura nel gergo finanziario. 

Col passare degli anni, al suo interno, sono state inserite diverse strategie e tecniche, anche non per forza dello stesso tipo, anzi la maggior parte delle hedging opzioni utilizzate sono parecchio diverse tra loro. 

Inoltre, all’interno degli stessi investimenti convergono diversi approcci su come fare hedging forex, specialmente in base ai mercati in cui si andrà ad investire, come diversa è la copertura per operazioni su una coppia del Forex

Hedging Forex broker

Ci teniamo a precisare, infatti, che i migliori intermediari mettono a disposizione dei propri clienti strumenti utili che riguardano il hedging forex broker, atti ad aiutare, indirizzare e seguire le persone che decidono di rivolgersi a loro, con strategie mirate e studiate ad hoc.

Quando ci interfacciamo ad una strategia hedging forex siamo certi del fatto che sia concepita per la protezione degli investimenti a cui sono, per forza di cose, soggetti.

Visto che, come detto in precedenza, il rischio è sempre presente sui mercati e con il hedging forex è sicuro, potremmo stare più tranquilli e investire con più sicurezza.

Forex Hedging strategie e tecniche

Andiamo ora ad analizzare come si fa hedging, le varie strategie e degli esempi su cosa e come si realizza un’operazione di copertura o hedging.

Partendo dal presupposto che queste  tecniche sono pensate per minimizzare i rischi, anche se ogni strategia agisce in modo diverso. 

Vediamo ora quelle più utilizzate e che garantiscono una resa migliore.

Contratti Futures

Partiamo con l’analisi dei futures, contratti derivati, utilizzati per garantire una buona copertura, soprattutto da parte delle società che li utilizzano per ridurre al minimo i rischi.

Facciamo un esempio, prendiamo un’azienda Statunitense che è in procinto di ricevere degli EUR nel breve, hanno la facoltà di vendere in borsa contratti futures in EUR per l’importo che riceveranno, questo perché ad una società americana non servono EUR, per cui è una pratica sensata.

Oltretutto, la società in questione potrebbe avere un tasso bloccato, per evitare problemi dovuti al rischio di cambio, proprio perché possono  esserci variazioni di valore, anche in negativo, ma in questo caso sono protetti perché la transazione è stata finalizzata al prezzo precedente.

Il rovescio della medaglia è che se l’EUR aumenta, non ci sarà nessun guadagno. 

Copertura diretta 

Un’altra tecnica hedging forex si chiama copertura diretta, ed essa avviene tramite l’apertura di due posizioni sulla stessa coppia di valute, ma in direzioni diverse con la stessa durata di tempo.

Su di una posizione lunga su una coppia bisognerà provvedere ad uno scambio corto su quel tipo di movimento. 

Il meccanismo cardine è proprio questo, uscire da una posizione per evitare rischi e aprirne un’altra, avendone un paio in modo parallelo.

Ma è comunque possibile uscire dalla posizione di forex hedging formula quando i mercati di competenza si saranno stabilizzati.

Contratti a termine 

L’ultimo hedging esempio sono i contratti a termine, un importante strumento di copertura hedging, parecchio simili ai futures, visto che le sostanziali differenze sono che i contratti a termine prevedono un contratto privato non standardizzato tra le parti in causa e viene quindi rinegoziato ogni volta. 

Alcune società, in particolare quelle in forte espansione, non possono prevedere i tempi di insediamento, per questo motivo hanno inserito anche un contratto specifico, denominato, contratto a termine flessibile, che offre a coloro la possibilità di avere la disponibilità di una parte del valore totale in qualsiasi momento, anche prima del termine prefissato.

In conclusione, si può dire tranquillamente che qualunque trader professionista che opera sui vari mercati finanziari vorrà limitare i propri rischi, perché in un mercato così instabile fare hedging nel forex richiede svariate tecniche atte a prevenire e gestire determinati rischi. 

Bene cari lettori di Financial Empires, come abbiamo potuto vedere ci sono molte tecniche di forex hedging che si possono scegliere, ora dipende da voi a quale tipologia indirizzarvi per avere la resa migliore per i vostri investimenti.

Financial Empires, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *