fbpx

Franchising Immobiliare, Cos’é, Come Funziona, Conviene?

Benvenuti cari affezionati lettori di Financial Empires, siamo felici dell’affetto che ci riservate quotidianamente. Nell’articolo di oggi parleremo di franchising immobiliare. Affronteremo insieme tutte le caratteristiche tipiche di questo settore, vedremo come funziona, cos’è e se conviene. 

Franchising immobiliare come funziona?

Cominciamo ora a capire come funziona il franchising immobiliare

Negli ultimi anni, il settore dell’immobiliare ha rappresentato una realtà ben radicata sul territorio, anche se si è alla continua evoluzione, soprattutto per agevolare tutte le categorie di acquirenti. 

Ma in maniera concreta, cosa serve per aprire un’attività immobiliare? Andiamo a scoprirlo insieme. 

Aprire un’agenzia immobiliare

Per aprire un’agenzia immobiliare franchising in proprio bisogna avere:

  • Un budget consistente
  • Conoscenze approfondite del mercato
  • Sponsorizzazioni 
  • Una buona base di conoscenze e clientela
  • Oltre ad investimenti di denaro

Proprio per crearsi una propria rete commerciale, sia che le persone si approcciano alle agenzie per vendere o mettere in affitto un immobile o che hanno intenzione di acquistare. 


Leggi anche: Immobile a Reddito Significato, Cos’è, Guadagno, Vantaggi


Quindi, se si decide di avviare un’attività immobiliare in modo autonomo, bisogna mettere in preventivo tutte le varianti di cui abbiamo parlato poc’anzi, con il rischio che l’investimento iniziale non garantisca poi il successo commerciale sperato. 

Aprire agenzia immobiliare conviene?

E ora arriviamo all’argomento che andremo a trattare oggi, ovvero, aprire un’agenzia immobiliare in franchising

Si perché l’affiliazione immobiliare, il che significa, appoggiarsi ad una catena immobiliare già presente sul mercato, specialmente se parliamo di realtà ampiamente consolidate, consente di operare in qualità, dando garanzia e professionalità alla propria clientela. 

Patentino agente immobiliare

Una delle prime cose da fare per acquisire maggiore esperienza e professionalità è quella di conseguire il patentino di agente immobiliare.

Per fare ciò, serviranno circa tre mesi di tempo, frequentando corsi specifici, indetti dalla Camera di Commercio, che si svolgono circa ogni trimestre, e grazie ai quali potrete affrontare questo settore con maggiori competenze e l’esperienza necessaria.

Corso agente immobiliare 

Poiché tramite i corsi per diventare agente immobiliare avrete la possibilità di acquisire non solamente le competenze necessarie per svolgere al meglio il vostro compito, ma si avrà la possibilità di conoscere altri addetti del settore, con i quali rapportarsi e scambiarsi utili consigli.

Inoltre, grazie al franchising immobiliare significato potrete consentire all’investitore di evitare i rischi d’impresa, usufruendo di un’assistenza che si estende per l’intera durata del contratto.

Cosa serve per aprire un franchising immobiliare?

Per aprire un’agenzia immobiliare franchising quanto costa, ci sono varie alternative, ad esempio: 

  • Si può propendere sia per una sede fisica che per una online 

E in entrambi i casi è previsto un contratto di franchising immobiliare che comprende un corretto piano di marketing, al fine di ottenere una comunicazione chiara e definita. 

Perché aprire un franchising?

La collaborazione franchising con un brand conosciuto si rivela sempre un’ottima scelta, perché si occuperà di:

  • Regole interne
  • La zona di ubicazione più adatta per il locale commerciale
  • Ovviamente, la location migliore
  • Oltre allo sviluppo del sito internet

Per permettere ai clienti finali di consultare e vagliare tutte le offerte messe a disposizione, e poter richiedere e ricevere tutte le informazioni necessarie. 

Contratto di affiliazione 

Il passo successivo è la firma del contratto di affiliazione, durante il quale si dovranno  tenere in considerazione tutte le stipule contrattuali che intercorrono tra chi sottoscrive e la società che detiene il marchio, tra cui:

  • Le commissioni previste
  • L’investimento d’ingresso 
  • E ovviamente i vantaggi offerti

Durata del contratto di affiliazione 

Altro aspetto importante è la durata del contratto stesso, visto che in previsione anche le entrate che si vogliono raggiungere nel medio e nel lungo termine. 

Per questo motivo la formazione messa a disposizione dal brand a cui ci si intende affidare sarà fondamentale ai fini del risultato finale.

Perché ogni nuovo affiliato deve essere in grado di gestire al meglio la propria attività.  

Visitare le agenzie in franchising 

Si dovranno anche visitare le agenzie immobiliari franchising già presenti sul territorio, affiliate allo stesso marchio della casa madre, comprese le eventuali attività chiuse, in modo tale da avere una panoramica ben chiara del mercato. 

Generalmente chi è intenzionato ad aprire un agenzia immobiliare in franchising costi potrà raggiungere un pareggio di bilancio del costo iniziale e della percentuale dell’affiliazione, solitamente in poco tempo:

  • In base alla stipulazione dei contratti

Richiedere preventivi

Oltretutto, per essere sicuri di scegliere il contratto che più si addice alle vostre esigenze, si avrà la possibilità di:

  • Richiedere preventivi, in modo completamente gratuito, in parecchi siti presenti online

Attraverso i quali si possono personalizzare le richieste e valutare tutte le formule presenti, in modo da optare per quella che più fa al caso vostro per l’apertura dell’agenzia immobiliare

Esperienza immobiliare

Consigliamo comunque che per poter svolgere il proprio lavoro nel migliore dei modi, ci vuole una buona dose di esperienza nel settore del commercio immobiliare e dell’andamento del mercato stesso.

Sarà necessario sia per l’investitore che i dipendenti che dovranno collaborare con il gestore dell’agenzia immobiliare in franchising, sia con la clientela, all’interno dell’esercizio pubblico e anche in eventuali appuntamenti con i potenziali avventori.

Quanto costa aprire una società immobiliare?

Vediamo ora quanto può venire a costare aprire un’attività in franchising immobiliare, considerando che oggi è molto più facile e veloce, rispetto a qualche anno fa.

Visto che si sono affacciati sul mercato nuovi e dinamici format di gestione del mercato. 

Investimenti iniziali

Gli investimenti iniziali richiesti si diversificano sensibilmente, in base, soprattutto a:

  • La notorietà del brand a cui intendiamo unirci in franchising
  • I servizi offerti a chi si affilia
  • Il tipo di format
  • La varietà di servizi offerti alla clientela
  • Fino alla presenza o meno di un’agenzia immobiliare con sede fisica

Franchising immobiliare da casa

Per aprire un franchising immobiliare da casa, quindi online, senza sede fisica possiamo tranquillamente parlare di investimenti iniziali esigui, una cifra media di circa 200 euro. 

Costi di apertura 

Se parliamo invece di aprire un franchising immobiliare conviene con un format dinamico e pratico, con un’eventuale sede fisica di dimensioni contenute, si può prevedere un budget di investimento iniziale compreso tra i 3.000 e i 5.000 euro.

Da cosa dipende l’investimento?

Quindi, come avete potuto notare l’investimento iniziale varia molto, e dipende in parte da:

  • La quantità e dal tipo di servizi offerti
  • Il brand a cui si decide di affiliarsi 
  • Il tipo di sede che si decide di scegliere per l’avvio di questa azienda, che sia fisica o totalmente online

Va considerato che per i franchising immobiliari più conosciuti e con format più complessi, l’investimento di partenza può arrivare anche fino a 50.000 euro. 

Bene cari amici di Financial Empires, grazie alla nostra guida potete scegliere il vostro franchising immobiliare preferito.

Financial Empires, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *