fbpx

Investitore Immobiliare, Cosa Fa, Quanto Guadagna

Ben ritrovati cari affezionati lettori su Financial Empires, il vostro canale diretto e preferenziale per tutte le notizie del mondo della finanza. Nell’articolo odierno, ci occuperemo di un’interessante figura professionale, parleremo, nello specifico,di investitore immobiliare

Vedremo, cosa fa, il guadagno e le caratteristiche principali di questo personaggio cardine degli investimenti immobiliari. Analizzeremo inoltre come diventare investitori in questo settore così in crescita e forte espansione. Iniziamo! 

Investitore immobiliare cos’è

Partiamo ora con il capire di cosa parliamo quando sentiamo nominare l’investitore immobiliare cosa fa. Andiamo subito a scoprirlo.

In sostanza, si tratta di colui che si occupa di investire direttamente nell’immobiliare o, in alternativa, tramite società o quote di partecipazione nella stessa società di riferimento.

Tutto questo per:

  • Acquistare immobili
  • Rimetterli a nuovo per venderli, affittarli e darli in gestione, con lo scopo finale di creare reddito e, quindi, avere un guadagno

Sostanzialmente, l’investitore immobiliare come funziona è la figura professionale che meglio conosce il mercato immobiliare, padroneggia le strategie per investire o speculare nel modo più redditizio.

Investitore immobiliare cosa fa?

Dunque, questo professionista opera direttamente o indirettamente per i propri clienti o per conto di società, investendo in immobili che possano fruttare qualsiasi tipo di guadagno.

L’investitore immobiliare a costo zero non si occupa di fare mediazione, proprio perché non è un agente immobiliare, si occupa invece di investire sugli immobili per cui riceve un incarico, appunto, di mediazione.

Sappiate che il tutto è regolamentato da una legge in merito, che vieta tassativamente queste manovre, visto che si creerebbe un conflitto di interesse palese. 

Purtroppo, su questo argomento si fa ancora molta confusione, quindi è meglio chiarire in principio le specifiche competenze di ciascuno.

Appunto perché un investitore  immobiliare in Italia agisce e lavora, fianco a fianco con il compratore che sta seguendo e, a seconda del metodo che si decide di intraprendere, l’investitore immobiliare senza soldi lavora con una strategia precisa e studiata su misura sul cliente in questione che si voglia acquistare una prima casa o un secondo immobile da ristrutturare, una proprietà commerciale o un garage.

Quanto guadagna un investitore immobiliare?

L’investitore immobiliare guadagno dipende da una lista di immobili che deve valutare e confrontare, adottare una visione a lungo e breve termine, in quanto quello che conta sono i risultati finali, ovvero:

  • Un buon margine su di un’eventuale rivendita o una buona rendita mensile, in caso di immobili messi in affitto

Un’altra importante questione su cui gli investitori immobiliari privati devono fare attenzione sono i finanziamenti.

Certo, perché quando si tratta di richiedere un finanziamento, il compratore si deve rivolgere ad un istituto creditizio o bancario e qui entra in campo il come fare investitore immobiliare e, tramite quelli che lavorano all’estero si possono avere delle agevolazioni e delle condizioni favorevoli.

Investitori immobiliari italiani

Questo è possibile perché gli  investitori immobiliari italiani sono abilitati ad operare nel paese in cui si trovano e, senza queste coperture è quasi impossibile chiedere dei finanziamenti, sprovvisti di garanzie suppletive. 

Ad esempio, in alcuni paesi esteri non ci sono tassazioni sull’immobile come quelle nostrane, e le banche concedono prestiti in modo facile e garantito.

Come diventare investitore immobiliare?

Il settore immobiliare è uno dei settori più redditizi e in crescita, per questo motivo è uno dei mercati più favorevoli se si vuole raggiungere una buona indipendenza finanziaria.

Ma non è tutto così semplice, ci sono alcuni criteri che bisogna soddisfare  per diventare investitore immobiliare nell’edilizia, sia per avere una rendita extra, aumentare il tuo reddito o diminuire le tasse.

Insomma, fare questo mestiere richiede studio, analisi, impegno e tanta pratica. 

Vediamo ora come iniziare e come affrontare, da principiante, questo mondo. 

La prima cosa da fare se si vuole diventare investitore immobiliare con airbnb è imparare a padroneggiare tutte le varianti che questo settore include:

  • Conoscenza del mercato
  • Tassi degli affitti
  • Valutazione di immobili e case 
  • Oltre ovviamente a tutte le varie opzioni di finanziamento
  • Non ultima, la gestione della proprietà e le riparazioni di quest’ultima

La possibilità di fare allenamento e studiare può avvenire tramite libri di formazione, canali YouTube, e indagando sui social media.

Cosa studiare per diventare investitore?

Ma la scelta migliore da fare è quella di rivolgersi a delle organizzazioni o scuole che si occupano di formare le nuove risorse. 

In questo modo, si avrà la possibilità di formarsi nel modo più adatto alle proprie capacità ed esigenze, con corsi per investitori immobiliari pensati per tutti i livelli di preparazione, dai principianti ai più esperti. 

Sono disponibili varie tecniche tramite un corso per investire immobiliare, per come fare investitore immobiliare o come acquistare un immobile, da ristrutturare o da mettere poi in affitto. 

Insomma, per essere un buon investitore immobiliare esempio si dovrà stabilire una direzione da intraprendere per capire fino a quanto ci si potrà esporre a livello economico. 

Altro punto focale da tenere in considerazione per come si diventa  investitori immobiliari di ottimo livello, è il principio del multi-housing, perché questa strategia di investimento consente di investire i capitali in vari tipi di metodi, diversi tra loro. 

Liquidità

La prima cosa da sapere è la componente di liquidità che si ha a disposizione o il flusso di cassa, giacché quest’ultima rappresenta l’utile netto ottenibile.

Per questo motivo, i calcoli di redditività sono fondamentali, così da evitare di sbagliare e ridurre, nel caso, le perdite economiche. Tra l’altro, è anche importante controllare la capitalizzazione. 

In una proprietà messa a rendita tramite affitto, gli inquilini pagano i rimborsi, vale a dire che l’affitto serve per finanziarsi e, dopo qualche anno, questo vi permetterà di accumulare una considerevole somma di denaro. 

Plusvalenza immobiliare

Un buon investitore immobiliare edilizia deve conoscere a menadito le plusvalenze, che si suddividono in due categorie:

  • L’apprezzamento del mercato, che consente di aumentare il valore annuo dell’immobile, anche di percentuali significative
  • La plusvalenza forzata, che riguarda azioni che favoriscono la crescita di valore dell’immobile, che essa sia una ristrutturazione, un  servizio extra o lavori di manutenzione straordinaria

Ricordatevi che un buon investimento immobiliare non si improvvisa, va fatto in modo ponderato e meticoloso. 

Consigliamo dunque di studiare la materia in modo approfondito prima di intraprendere questa carriera difficile, ma soddisfacente e redditizia. 

Bene cari lettori di Financial Empires, ora sapete tutto sulla figura professionale dell’investitore immobiliare, lavoratore fondamentale di questa particolare categoria di mercato.

La Redazione, Financial Empires

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *