fbpx

Prestito Postepay, Come Richiederlo e Tutti i Requisiti

Ben ritrovati cari affezionati lettori di Financial Empires, sempre onorati di avervi nuovamente qui con noi e per l’affetto che quotidianamente ci riservate. Nell’articolo di oggi parleremo di prestito postepay. Vedremo cos’è, come funziona e quali sono i requisiti, valutandone le peculiarità e le caratteristiche principali, ma soprattutto analizzeremo come avere un prestito con postepay evolution.

Cos’è Postepay?

Prima di tutto, andiamo a vedere in cosa consiste la carta PostePay. Sostanzialmente si tratta di una carta ricaricabile emessa da Poste Italiane, che non prevede canone e che si può usare per fare acquisti, sia online che nei negozi fisici (in Italia che all’estero), tramite il circuito di pagamento Visa.

Questa carta prepagata postepay permette inoltre di prelevare denaro contante agli sportelli delle Poste (Postamat) e agli ATM degli istituti bancari che fanno parte del circuito Visa nel nostro territorio e nelle nazioni estere.

Oltretutto, non c’è bisogno di avere un conto corrente collegato e presenta un plafond postepay massimo di 3.000 euro.

Per gestire la carta conto postepay è disponibile un’applicazione per Android e iOS: app postepay, che serve per ricaricare, verificare il saldo e controllare i movimenti eseguiti, in modo pratico e veloce, basta solo avere una connessione Internet attiva.

Inoltre, con la postepay carta è possibile ricaricare l’offerta telefonica utilizzando il proprio credito contenuto nella PostePay, senza pagare nessuna commissione aggiuntiva.

Paga con postepay

Da poco tempo è stata introdotta la funzione Paga con PostePay, che vi permette di pagare online e fisicamente nei negozi tramite l’app, basta cliccare Paga e inserire il codice PosteID. C’è anche la possibilità di impostare l’impronta digitale o il riconoscimento facciale per utilizzarlo, serve soltanto collegare e abilitare la PostePay all’app omonima.

Per i ragazzi con età compresa dai dieci ai diciotto anni è disponibile la PostePay Junior; mentre se avete bisogno di una carta prepagata nominativa postepay con IBAN, potete propendere per la PostePay Evolution.

Ti potrebbe interessare: Conti Correnti Per Minorenni, Quali Sono i Migliori, Recensioni

E infine, ideata per gli studenti delle scuole superiori, è disponibile la PostePay IoStudio.

Postepay Evolution

Nel dettaglio, la PostePay Evolution è una carta ricaricabile, nominativa, che presenta un codice IBAN associato, e a differenza della Postepay Standard, consente di inviare e ricevere bonifici. Quindi, perfetta per l’accredito di salario e pensione.

Si può utilizzare anche per domiciliare le proprie utenze, per questa carta di debito postepay il circuito di pagamento è quello MasterCard. Quest’ultima, inoltre, è compatibile con Google Pay, uno dei sistemi di pagamento contactless tra i più diffusi, che permette di effettuare pagamenti in negozi fisici e siti Interne.

D’altra parte, il plafond di questa tipologia di carta è di 30 mila euro. A differenza della versione standard postepay, tutti questi servizi hanno un prezzo oltre ad un costo di emissione, per di più, è presente un canone annuo Postepay.

Postepay per partita iva, imprese, clienti

In alternativa, è disponibile anche una tipologia di carta studiata ad hoc per i professionisti con partita IVA, la PostePay Evolution Business.

Per le aziende, invece, c’è PostePay Corporate.

E pensate per imprenditori e imprese, sono disponibili:

Leggi anche: Quando Aprire Partita Iva In Italia, Per Blogger ed Influencer

Prestito postepay come funziona?

Vediamo ora le varie tipologie di prestito postepay, come funziona e le caratteristiche di ogni opzione.

Mini Prestito Bancoposta (Special Cash Postepay)

Partiamo con il prestito postepay evolution interessi, Special Cash Postepay. Questa variante consente di avere degli importi contenuti, disponibili sulla carta per fare i propri acquisti, pagare le spese e gestire gli interessi.

Da qualche anno, questo prestito ha cambiato nome ed è stato ribattezzato come Mini Prestito Bancoposta, ideato e disponibile per i soli possessori di PostePay Evolution.

Per ottenerlo basta andare in uno degli uffici postali Poste Italiane e richiedere il modulo per sottoscrivere il contratto, compilarlo e avere con sé la documentazione necessaria, ovvero:

  • Tessera sanitaria
  • Documento di identità
  • Foglio che attesti il reddito attuale

Una volta completato, tutto va consegnato allo sportello delle Poste.

Chi può chiedere un prestito alle Poste?

Questo prestito soldi postepay può essere richiesto dai clienti che rientrano nella fascia di età compresa tra i diciotto e i settanta anni, il finanziamento postepay, una volta ottenuto, viene erogato direttamente sulla carta PostePay convenzionata o sulla nuova carta Postepay Evolution.

Una delle convenienze di come funziona il mini prestito Postepay, è quello di richiedere il finanziamento anche senza avere un conto corrente o un conto BancoPosta, l’unico requisito è possedere una carta Postepay nominativa valida e i documenti richiesti (in corso di validità).

Tramite questo prestito postepay evolution tempistica è possibile avere la cifra di 1.500 euro (che è il massimo richiedibile), e le ricariche fattibili sono pari a 750 euro, 1000 euro e 1.500 euro.

Prestito Postepay tempistiche

Una volta deciso il prestito con le Poste da richiedere, vi verrà accreditato direttamente sulla vostra carta Postepay.

Il prestito viene erogato in una sola operazione con accredito dei soldi direttamente sulla PostePay presentata durante la richiesta del finanziamento.

Il rimborso lo si potrà fare anche con rate mensili e si può restituire il credito postepay tramite bollettino postale, addebito bancario, addebito sul conto corrente BancoPosta, oppure usando direttamente la carta ricaricabile Postepay e chiedendo una somma di € 750; il rimborso per la somma avverrà in 15 mesi, invece, per le somme più alte, quindi € 1000 o € 1500, si potranno rimborsare le somme totali in 20 o 24 mesi.

Prestito postepay evolution

Ora analizzeremo i prestiti PostePay Evolution, che sono una soluzione pratica e veloce per affrontare delle piccole spese ed infatti avere la possibilità di ricevere 1.000, 2.000 o 3.000 euro, la somma viene accreditata sulla vostra carta PostePay Evolution.

Indipendentemente dall’importo, il piano di rimborso è di 22 mesi e le rate vengono direttamente addebitate sulla PostePay Evolution o sul conto corrente BancoPosta, per fare un esempio:

  • Un prestito da 2.000 euro viene restituito in 22 rate da 100 euro, con TAN 10,14% e TAEG 10,92%

Per richiedere questo tipo di prestito bisogna recarsi direttamente ad un ufficio postale.

Consigliamo comunque, nel caso foste interessati a sottoscrivere un prestito poste postepay evolution, di prendere un appuntamento con un consulente alle Poste, per avere così la possibilità di ricevere dei preventivi e dei preziosi suggerimenti e consigli da parte di esperti dell’argomento.

Bene cari amici lettori di Financial Empires, come avete potuto constatare ci sono molte soluzioni e tipologie di prestito postepay, adatte a tutti i tipi di clienti, proprio per permettere a chiunque di poter affrontare delle piccole spese impreviste, in serenità e tranquillità, dando l’opportunità di restituire la cifra in comode rate mensili.

Financial Empires, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *